Memorial Mohamed Bouzizi

30 Aprile 2011 – Lido di Milano – Piazzale Lotto – ore 14.00
“Memorial Mohamed Bouzizi”
1° Edizione torneo di calcio a 5 promosso da Uisp Milano e Partigiani in Ogni Quartiere

Un vento nuovo sta spazzando le coste del nord africa. È un vento che porta cambiamento e ribellione contro regimi che si credevano
…immortali sino a poco fa. È un vento che parla di giovani in rivolta,
uomini e donne che sfidano repressione, guerra, fame per inseguire il sogno di un mondo migliore dove vivere. Molti lottano nella terra dove sono nati per cambiare ciò che non funziona, tanti altri attraversano il mare rischiando la vita per inseguire dall’altro lato del mediterraneo lo stesso sogno. Mohamed Bouzizi s’è spento dopo una lunga agonia il 4 gennaio di quest’anno. Dal suo gesto estremo è scaturita la rivolta che ha infiammato la Tunisia.

Nella nostra città troppo spesso il razzismo regna padrone nei
giornali, nelle politiche pubbliche, nel linguaggio, nel senso comune dettato dall’ignoranza e dall’intolleranza.
Le manifestazioni di razzismo dilagano, nei piccoli e quotidiani
comportamenti così come in iniziativa pubbliche senza vergogna e
ritegno. C’è chi prova tutti i giorni a far crescere l’odio verso lo
straniero o il “diverso” e cerca di utilizzare e occupare gli spazi
della città a tal fine.
Noi sogniamo una città diversa, una città che sappia evolversi da
semplicemente multietnica in multiculturale, una città dove non vi sia nemmeno bisogno della tolleranza perchè vi sono meticciato,
contaminazione e convivenza tra culture, etnie, storie, generi
diversi.
Da sempre pensiamo che lo sport sia uno strumento importante per
promuovere questa idea altra di città e che il moltiplicare e
diffondere iniziative culturali, musicali, sportive, occupando gli
spazi che se lasciati vuoti diventano facile preda dei razzismi e
fascismi di sempre, sia una parte fondamentale della battaglia per un mondo migliore.

Uisp Milano e Partigiani in Ogni Quartiere

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *